Numero uno

cov01.jpg (65071 byte)

Iron Man , nuovo capo dello SHIELD , si trova in un sottomarino per visitare Atlantide , ma la trova completamente disintegrata , e sul trono che è di diritto di Namor ,si trova uno scheletro con indosso le sue vesti...
Torniamo indietro , 8 giorni prima , sulla terraferma , a Bentonville, nel Kankas , dove due terroristi si fanno scoppiare nella folla durante una parata: 900 vittime e l'intera area completamente deserta.
Sul posto accorrono Tony Stark e gli agenti dello SHIELD , dove viene trovato il resto di un terrorista , un terrorista con le branchie e con tracce di DNA atlantideo...
Intanto, Namor discute nel suo regno con un consigliere sul fatto che il buon principe abbia instaurato troppe alleanze con gli uomini di superficie , ma viene interrotto da delle guardie per avvisarlo del collegamento con Iron Man.
Tony Stark parla dell'attentato successo a Bentonville , e Namor rimane giustamente sorpreso dell'accaduto e di come possano essere stati dei suoi sudditi. Tony coglie nel segno , e accusa dell'accaduto Namor , che avrebbe potuto dare l'ordine all'attacco.
Il principe non si lascia prendere dall'emozione più di tanto , e afferma che se veramente sono coinvolti Atlantidei , i colpevoli pagheranno con le leggi Atlantidee , ma ciò non va molto bene per il direttore dello SHIELD.
Iron Man toglie il contatto e sentiti i suoi superiori , confessa che non vuole che scoppi un'altra guerra , specie con Atlantide.
Il Sub-Mariner , notando la somiglianza con l'attacco di Stamford , si reca presso la cella di Nitro , ma egli non ne sa niente , anche perchè è rinchiuso in una prigione ed è bloccato ad Atlantide.
Viene riunito il Consiglio , e si viene a scoprire di una 13esima cellula dormiente attiva , non autorizzata da Namor , e l'ira del Principe scoppia minacciando di farla pagare cara a chiunque abbia permesso questo.
Dopo la seduta , Namor viene raggiunto da un giovane di nome Timoran , che sembra coinvolto , anche se in minima parte , nell'attacco della tredicesima cellula dormiente.
Namor attacca Timoran, disarmandolo e  colpendolo mortalmente. Adirato  , il principe si reca nella sala computer dove contatta una persona ( non si riesce a capire chi) che conosce molto bene , al quale confessa la paura di un immanente conflitto con il popolo terrestre.
Namor si reca in una sala nascosta , con un pensiero agghiacciante finale , mentre indossa una strana armatura contenuta in un antichissimo contenitore: " Tanti millenni fa , noi abbiamo lasciato la terraferma per diventare creature del mare , ma per tutti il tempo è passato , per tutti il mondo è cambiato , non possiamo scappare dai nostri legami   in superficie , e ora , quando ho bisogno più che mai di alleati , mi ritrovo attaccato e tradito da tutti e due i fronti. Atlantide non cadrà in mia vista. Se del sangue dovrà essere sparso , sarà quello umano!!"

num01.jpg (584411 byte)

Torna a Sub-Mariner