Squalo Tigre

tigershark.gif (71714 byte)

 

Vero Nome: Todd Arliss

Identità/Classe: Paraumano

Occupazione: Criminale, ex nuotatore professionista

Affiliazioni: Nemico di Sub-Mariner e dei Vendicatori, membro dei Signori del Male, ex lacchè di Llyra e del Dottor Dorcas, fratello di Diane Arliss

Base di Operazioni: Attorno al mondo

Poteri: Il corpo di Arliss è stato alterato chirurgicamente e geneticamente per donargli capacità simili a quelle di uno squalo. In forza di ciò può sopportare la pressione presente nelle profondità di un oceano, oltre che altri tipi di danno. La sua pelle, inoltre, è particolarmente resistente al freddo. Possiede forza e resistenza sovraumana e può nuotare fino ad una velocità di 60 miglia all' ora. Le sue branchie gli permettono di respirare sott' acqua e i suoi denti, affilati come rasoi, gli consentono di provocare ad altre persone gravi lesioni. Fuori dall' acqua, le capacità ed i poteri di Arliss calano, ma grazie ad una "tuta ad acqua" appositamente progettata ed equipaggiata con un minuscolo sistema di pompe, riesce a far circolare l' acqua nel suo corpo. Ultimamente il corpo di Arliss ha assunto un aspetto ancora più mostruoso, che ha incrementato la sua forza e la sua velocità.

Storia: Todd Arliss era un campione olimpionico di nuoto. Dopo le Olimpiadi, pensò di diventare un nuotatore professionista, avendo guadagnato, ancor prima di iniziare le sue pubbliche esibizioni, almeno mezzo milione di dollari. Tuttavia, prima che la sua carriera professionistica potesse avviarsi, rimase gravemente ferito alla schiena ed alle gambe mentre portava in salvo un uomo che era caduto da una imbarcazione privata. Sebbene ancora in grado di camminare, gli venne detto che non sarebbe stato mai più in grado di nuotare. Arliss spese allora gran parte del denaro da lui guadagnato in cerca di una cura efficace. Incontrò alla fine il dottor Lemuel Dorcas, un biologo marino dagli intenti criminali che promise ad Arliss che avrebbe fatto sì che lui potesse tornare a nuotare. Nonostante le proteste di sua sorella Diane, Arliss accompagnò Dorcas in un laboratorio sottomarino, situato sulla costa nord atlantica.
Dorcas sottopose Arliss ad una lunga serie di procedure sperimentali, tra cui una terapia di radiazioni ad alta frequenza che rinvigorì i tessuti ed i legamenti danneggiati. Dorcas pose poi Arliss all' interno del morphotron, un congegno sperimentale capace di imprimere, sopra il codice genetico di un essere umano, quello di un' altra creatura, in questo caso uno squalo tigre. A tale scopo Dorcas aveva costruito un robot per cercare e catturare squali da sottoporre all' esperimento. Per coincidenza esso catturò anche il principe Namor, il Sub-Mariner. Namor e svariati squali vennero usati per fornire un corredo genetico dal grande potenziale. Arliss venne così trasformato in una creatura anfibia di straordinaria potenza. Dorcas fornì poi ad Arliss una tuta ed una maschera appositamente progettata e lo chiamò Squalo Tigre.
Sebbene Dorcas volesse usare lo Squalo Tigre per appagare le sue ambizioni criminali, Arliss aveva in mente altri progetti. Dopo aver sconfitto Namor, ancora debole a causa del trasferimento operato dal morphotron, lo Squalo Tigre abbandonò il laboratorio di Dorcas e si tuffò nel mare aperto. Dopo aver casualmente conosciuto la fidanzata di Namor, Lady Dorma, la accompagnò ad Atlantide, dove occupò il trono fino al momento in cui Namor tornò e lo riconquistò.
Lo Squalo Tigre fuggì e nuotò fino al mare dei Sargassi, dove incontrò il Popolo della Nebbia, una banda di marinai di varie culture e periodi, prigionieri in eterno in quella zona. Lo Squalo Tigre si offrì di condurli fuori dall' area, a patto che, una volta liberi, sarebbero stati al suo servizio. Anche Namor, tuttavia, riuscì a penetrare nella mistica nebbia ed affrontò nuovamente lo Squalo Tigre. Il criminale però fuggì seguendo la scia provocata dall' esplosione di un siluro nazista sperimentale. Poco tempo dopo, Arliss incrociò nuovamente la sua strada con quella di Lady Dorma, che accettò di sposarlo se lui avesse salvato Atlantide dalla minaccia di Orka, un' altra creazione di Dorcas, e del traditore atlantideo Krang. Lo Squalo combattè valorosamente contro Orka ed il suo esercito di balene assassine, ma venne da loro circondato. Tuttavia, alla fine, sia lo Squalo Tigre che Orka vennero risucchiati in una immensa fenditura apertasi sul fondo dell' oceano.
Dopo essere riuscito a fuggire, lo Squalo Tigre scoprì che i suoi poteri anfibi stavano diminuendo. Non riuscendo a trovare il dottor Dorcas, si alleò con l' imperatrice lemuriana Llyra, che desiderava ardentemente vendicarsi di Namor per avere impedito la sua ascesa al trono di Atlantide, e con lo scienziato Lymondo. Arliss intendeva usare un duplicato del morphotron, progettato da Lymondo, per assorbire gran parte dei poteri di Sub-Mariner. I tre vennero a conoscenza del padre umano di Namor, Leonard MacKenzie, e lo rapirono. Soggiogato con l' inganno, Namor venne messo nel morphotron ed usato per ripristinare i poteri di Arliss. Nella battaglia conseguente, il criminale lanciò un fischietto di piombo contro il padre di Namor, uccidendolo.
Lo Squalo Tigre fuggì e stette nascosto fino al momento in cui venne a sapere che Namor era preda di un' amnesia e non ricordava l' accaduto. Arliss uscì allora dal suo nascondiglio e si riunì al Dottor Dorcas. Tuttavia, dopo che il malefico inventore venne ucciso da una macchina di sua creazione, Sub-Mariner affrontò e sconfisse lo Squalo Tigre, consegnandolo poi alle autorità locali.
Ben presto il criminale fuggì e si diresse ad Atlantide per affrontare nuovamente Namor. Nuovamente fallì nella sua impresa, ma stavolta venne liberato dal criminale Testa d' Uovo, che lo fece diventare un membro dei Signori del Male, per poter distruggere totalmente Henry Pym. Quest' ultimo, però, riuscì a rovesciare le sorti del conflitto a suo favore e tutti i Signori del Male vennero presi in custodia, mentre Testa d' Uovo rimase ucciso. Qualche tempo dopo lo Squalo Tigre venne fatto nuovamente evadere, stavolta dal Barone Zemo, che fece sì che ritornasse ad allearsi coi Signori del Male. Arliss aiutò il gruppo criminale a conquistare il quartier generale dei Vendicatori, ma abbandonò il gruppo poco prima della resa dei conti definitiva tra i Vendicatori e i Signori del Male. Lo Squalo Tigre fu poi ritrovato a San Francisco, alleato con Turbine, un altro membro dei Signori del Male in fuga. Lì i due affrontarono Hellcat e Tigra e vennero rimandati in prigione.
Rinchiuso nella Volta, Arliss si finse morente e, per aiutarlo, i guardiani chiamarono Stingray e Diane Arliss, sorella del criminale. Dopo averla vista, lo Squalo Tigre si liberò e tentò di vendicarsi di sua sorella e di suo cognato, ma anche stavolta i suoi piani fallirono. Assoldato da Kingpin, venne spedito a Tierra Verde ad affrontare una eroina locale, la Bandera, che aveva interferito troppo negli affari dell' opulento boss del crimine. Per sua immensa sfortuna, Arliss si ritrovò ad affrontare anche Wolverine, che lo sconfisse barbaramente, lasciando che venisse divorato vivo dagli squali. Sopravvissuto a stento, Arliss vagò per qualche tempo lungo i sette mari, ma alla fine si fermò in una comunità di nomadi subacquei come lui. In questo ruolo, lo Squalo Tigre incontrò nuovamente Namor, dapprima come rivale, ma in seguito come suo occasionale alleato.
Ma la sua natura selvaggia ebbe infine il sopravvento: ad un certo punto lo Squalo Tigre mutò in una forma più mostruosa di ibrido squalo-uomo, con limitate capacità di parola e inibizione. In questa forma venne invitato ad entrare in una ennesima incarnazione dei Signori del Male, guidata dalla Incappucciata. Lo Squalo Tigre ebbe un ruolo decisivo in gran parte delle attività criminali dei nuovi Signori. Ciò lo portò in conflitto con i Thunderbolts (che un tempo erano stati i Signori del Male), che riuscirono infine a consegnare i Signori alla giustizia, Arliss incluso.

 

Torna a nemici

Torna a sezioni